Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Chi rischia di più
con il caro-petrolio

Non tutti i paesi sono uguali sul piano dell’efficienza energetica; e le

Oil
differenze  possono essere davvero forti tra un’economia e un’altra. Anche perché i sussidi governativi e i livelli di tassazione possono essere molto diversi e alterare in modo significativo i prezzi dei carburanti e quindi i consumi di famiglie e imprese.

La tabella della BP Statistical Review of World Energy, ripubblicata in una ricerca di Stephen King e del suo team alla Hsbc, mostra il consumo di petrolio in percentuale sul Pil. Non segnala però soltanto la distanza tra paesi virtuosi e quelli con più sprechi, ma anche come il consumo più incisivo avvenga in quelle economie che in questa fase trainano la ripresa globale.

L’attuale rialzo del greggio – se dovesse continuare – colpirebbe quindi con maggior forza proprio le locomotive della crescita e risulterebbe quindi particolarmente insidioso per  l'economia globale.